GOJUKAITALIARBK


Vai ai contenuti

I KATA

La Storia

I Kata

Yamaguchi aggiunse i cinque Taikyoku kata come forme introduttive al repertorio dei kata del goju ryu.

I kata fondamentali erano, e sono,
Sanchin e Tensho.
Il kata Sanchin significa risolvere i tre conflitti tra corpo - mentre e respiro. Questo kata insegna i colpi di base, la tensione dinamica del lavoro delle gambe e la respirazione. Il kata usa u metodo di respirazione profonda e la tensione dinamica per produrre un effetto di indurimento del corpo in generale, per sviluppare la resistenza ai colpi. E' un kata molto antico, le cui origini risalgono alla Cina. Tensho significa mani o palmi ruotanti. Questo significa che si usano prese e movimenti circolari di bloccaggio a mano aperta.

Saifa
significa punto di lacerazione o rottura il kata inizia con tre liberazioni e caratterizzato con due calci corti frontali rilasciati da una gamba sola si tratta infatti allo stesso tempo di una parata e di un calcio ed è segno distintivo del kata.

Sanseiryu
E’ un kaisho o kata avanzato che significa 36 è un numero significativo nel Buddismo e nel Taoismo, l’inizio del kata è simile al sanchin, include un calcio frontale in volo (nidan geri) delle tecniche per afferrare le gambe e far cadere l’avversario e alcune combinazioni di calci frontali e gomitate con kansetsu geri tecniche di rottura e finisce con una posizione usata raramente (inu gamae) o posizione del cane

Shisochin
Significa ( quattro monaci Tranquilli) altre interpretazioni sono: spingere o tirare in quattro direzioni, le tecniche principali sonoi tre nukite, il kata è caratterizzato da tecniche Tuite di rottura delle braccia.

Seiunchin
Pronunciato Seienchin in Giappone, il significato sembra che sia andato perduto alcune traduzioni orali si riferiscono al kata come “La quiete dopo la tempesta” o “La tigre caccia la preda” il kata si affida allo shiko dachi contiene molte gomitate, e parate a mano aperta e chiuse, lo schema del kata descrive una stella a sei punte, è insolito perche non ha nessun calcio anche se si pensa che siano nascosti nel kata stesso.

Seisan
E’ un altro kata il cui significato rappresenta un numero o 13 o 30 fa uso di kansetsu geri e di pugni potenti.

Sepai
Significa 18 e fa uso di movimenti ondulatori la tecnica caratteristica del kata si trova all’inizio con il braccio puntato in avanti la forma deriva dal Rakkau Kempo (Boxe del monaco) include tecniche come un pugno montante circolare e due pugni alle costole

Kururunfa
E’ un kata avanzatoil significato è stato intrapreso come opporsi alle onde, in origine il movimento iniziale era una presa alle lunghe maniche dei vestiti di stile cinese. Il kata enfatizza i Kansetsu geri fa uso di parate a mano aperta, contiene anche un movimento inisuale dove le mani vengono unite e sollevate dietro la testa.

Superimpei
E’ il kata piu avanzato del goju significa 108 , i punti vitali del corpo umano il kata originario era il cinese Pechurin questo kata è molto lungo e difficilecontiene molte tecniche avanzate tra cui combinazioni di parata e colpi amano aperta e nelle quattro direzioni, il kata rappresenta anche una combinazione a 360 gradi di calci fino ad arrivare a calci frontali in volo,conclude inu gamae

Lo stile goju ryu enfatizza i combattimenti a distanza ravvicinata, infatti tutti i kata comprendono calci all’inguine e alle ginocchia. Le situazioni di combattimento a corta distanza richiedono delle abilità specifiche che non possono essere sviluppate attraverso pratiche di combattimento a lunga distanza. A corta distanza il tempo di reazione è ridotto al minimo. In questa situazione di combattimento si deve fare affidamento ad una sensibilità che permetta letteralmente di intuire le intenzioni dell’avversario sul nascere. Il combattente allenato a questo tipo di combattimento cercherà di aderire al corpo dell’avversario per percepirne le intenzioni attraverso le tensioni muscolari e le canalizzazioni energetiche, soffocandone sul nascere l’azione o reinderizzando l’energia a proprio vantaggio. La realtà del combattimento a corta distanza richiede di sviluppare l’abilità di assorbire gli attacchi. La base per lo sviluppo di queste”abilità energetiche” è l’allenamento del kata Sanchin.

Per concludere, per meglio comprendere la filosofia del goju ryu di Yamaguchi e di Miyagi, leggiamo insieme questa poesia, “i cinque segreti del Goju Ryu”.

1. Quando il tempo è giusto muoviti con rapidità.
2. Mantieni una mente profonda e calma.
3. Sii leggero nel corpo.
4. Sviluppa acutezza e intelligenza.
5. Padroneggia i fondamentali.


Home Page | Chi Siamo | La Storia | I.K.G.A | Gli atleti | Classifiche | Foto Gallery | Link | Sponsor | Mappa del sito


Menu di sezione:

"Roma - Sito aggiornato il 17 ott 2017"

Torna ai contenuti | Torna al menu